Alleanze elettorali segrete in Iraq:  è Moqtada al-Sadr a condurre le danze

Di Elijah J. Magnier 

Tradotto da A.C. 

Si sono formate nuove alleanze negli incontri a Baghdad tra i gruppi politici sciiti che hanno il più significativo numero di seggi in parlamento, seggi grazie ai quali possono selezionare, insieme ai leader scelti dai curdi e dai sunniti, il primo ministro, il presidente della repubblica e il presidente del parlamento. Ma queste alleanze non dichiarate, nate alla vigilia delle elezioni parlamentari, hanno offeso quei partiti politici che non sono stati invitati agli incontri e ad unirsi alla coalizione. Hanno interpretato infatti il gesto come un tentativo di isolarli per poter rieleggere Mustafa Al-Kadhemi e scartare la candidatura dell’ex primo ministro Nuri Al-Maliki. Ma la rielezione di al-Kadhemi sarà possibile solo se Muqtada Al-Sadr manterrà fede alle sue promesse di appoggiarla. 

Subscribe to get access

Read more of this content when you subscribe today.

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.