Hezbollah tra due fuochi: la sua società e i suoi alleati domestici

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il segretario generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah gode di un sostegno senza pari tra gli sciiti in Libano e, più in generale, tra l ‘”Asse della Resistenza” che egli guida di persona. È il leader più famoso in Libano ed è molto rispettato e seguito da seguaci e nemici, in […]

Read More Hezbollah tra due fuochi: la sua società e i suoi alleati domestici
Advertisements

Nessuna guerra israeliana contro il Libano prima delle prossime elezioni americane

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Elijah J. Magnier Non c’è dubbio che, dopo Ben Gurion, l’ideologia sionista aderisce al principio di molestare e cogliere le opportunità per sorprendere il nemico, sfruttando le debolezze dell’avversario e valutando la posizione del nemico prima di colpire. Ma ci sono molte indicazioni che Israele non può condurre […]

Read More Nessuna guerra israeliana contro il Libano prima delle prossime elezioni americane

Lo scontro tra Stati Uniti e Iran in Libano: contromisure e escalation.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’inasprimento delle tensioni tra Washington e Teheran, la “massima pressione” esercitata dagli Stati Uniti per intensificare la stretta sull’Iran e le elezioni presidenziali americane che si avvicinano sono tutti segnali che sembrano preannunciare l’avvento di una lunga estate calda. Dopo la Siria adesso è la volta del […]

Read More Lo scontro tra Stati Uniti e Iran in Libano: contromisure e escalation.

La “guerra morbida” degli Stati Uniti all’Iran e ai suoi alleati si è trasformata in una minaccia per Washington

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Nel 2016 l’amministrazione degli Stati Uniti guidata da Barack Obama dopo aver elaborato la “Caesar’s Law” per strangolare la Siria, aveva ritenuto opportuno tenerla ancora nel cassetto. E adesso, dopo qualche anno, il presidente Trump e la sua amministrazione hanno pensato bene che fosse arrivato il momento […]

Read More La “guerra morbida” degli Stati Uniti all’Iran e ai suoi alleati si è trasformata in una minaccia per Washington

Siria, il Caesar Act e i suoi effetti sul Libano: Israele nel mirino. 3/3

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’entrata in vigore della “Caesar’s Law”, le nuove sanzioni americane destinate a “ punire gli individui, i gruppi, le compagnie e i paesi che trattano con il governo di Damasco”  apparentemente vuole colpire la Siria ma in realtà punta a soggiogare il Libano e la sua popolazione per […]

Read More Siria, il Caesar Act e i suoi effetti sul Libano: Israele nel mirino. 3/3

Siria, il “Caesar Act” : quali saranno i suoi riflessi sull’Iraq? 2/3

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’emanazione della “Caesar’s Law” (le nuove sanzioni americane ideate per “punire individui, compagnie e paesi che hanno rapporti con il governo di Damasco”) mira apparentemente a  colpire la Siria ma in realtà si prefigge di prendere più piccioni con una sola fava. Questa “legge” punta infatti a danneggiare […]

Read More Siria, il “Caesar Act” : quali saranno i suoi riflessi sull’Iraq? 2/3

Siria la “Caesar’s Act”: Chi ne soffrirebbe e come si ripercuoterà sul presidente Assad? 1/3

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai   Tradotto da C.A.  A metà giugno aumenteranno le sanzioni americane alla Siria a causa dell’entrata in vigore della “Caesar’s Law”, un pacchetto di sanzioni concepite per “ punire individui, gruppi, compagnie e paesi che hanno rapporti con il governo di Damasco”. Questa legge che pare porti il nome di […]

Read More Siria la “Caesar’s Act”: Chi ne soffrirebbe e come si ripercuoterà sul presidente Assad? 1/3

Siria: la Russia sfida gli Stati Uniti attraverso la porta del Levante

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Nel 2011 una nutrita pattuglia di paesi occidentali e arabi dava vita ad una coalizione il cui  scopo era quello di rovesciare il presidente siriano Bashar al-Assad e per raggiungere l’obbiettivo investiva notevoli somme di denaro e metteva in campo i suoi mezzi di informazione e le sue risorse […]

Read More Siria: la Russia sfida gli Stati Uniti attraverso la porta del Levante

Siria: la grande guerra in Medio Oriente inizierà nel Levante?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: C.A.  Il mondo è in subbuglio. In questo 2020 si sono già verificate parecchie situazioni molto critiche come lo scontro tra l’Iran e gli Stati Uniti avvenuto in Iraq in seguito all’assassinio del generale maggiore Qassem Soleimani e lo scoppio della pandemia dovuta al COVID-19 che sta lasciando […]

Read More Siria: la grande guerra in Medio Oriente inizierà nel Levante?

Palestina: la resa o una terza intifada?

Come le politiche di Trump e Netanyahu in Medio Oriente aiutano l’Iran.  Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Grazie alla sua fallimentare politica estera, l’amministrazione degli Stati Uniti è riuscita a diventare a malincuore e senza averlo messo in conto, la più accesa sostenitrice dell’ “Asse della Resistenza”, guidata dall’Iran. Insieme a Israele Washington […]

Read More Palestina: la resa o una terza intifada?

Il tessitore di tappeti persiani, tramite il Venezuela, ha colpito nel cortile di casa degli Stati Uniti.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Le petroliere iraniane erano a 2200 km dalle coste degli Stati Uniti quando la “Fortune” battente bandiera iraniana entrava nelle acque giurisdizionali venezuelane sfidando l’embargo e le minacce degli Stati Uniti. La Repubblica Islamica mandava così messaggi in tutte le direzioni.  Il primo messaggio veniva inviato all’amministrazione americana […]

Read More Il tessitore di tappeti persiani, tramite il Venezuela, ha colpito nel cortile di casa degli Stati Uniti.

20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? 3/3

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Ogni attacco traumatico avvenuto in Medio Oriente ha sempre determinato il sorgere di una forza antagonista, pronta a resistere contro l’aggressore. Pertanto non è affatto una sorpresa che dopo l’invasione israeliana del Libano del 1982 Hezbollah abbia annunciato la sua nascita e sia diventato una forza di dissuasione […]

Read More 20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? 3/3

Israele colpisce la Siria per convincere gli USA a rimanere nel Levante. 20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? (2)

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  In seguito alla sconfitta subita nella seconda guerra al Libano, Israele intuiva che per eliminare Hezbollah non gli era rimasta che una sola possibilità, quella di fermare i rifornimenti che arrivavano all’organizzazione passando attraverso la Siria. E per riuscire in questa impresa era indispensabile estromettere il presidente […]

Read More Israele colpisce la Siria per convincere gli USA a rimanere nel Levante. 20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? (2)

20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? (1)

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  “Siamo stati gli istruttori di Hezbollah. E’ un’organizzazione che apprende velocemente. Hezbollah che abbiamo incontrato all’inizio (1982) non è quello che ci siamo lasciati alle spalle nel 2000”. Questo è quanto l’ex capo di stato maggiore israeliano, nonché ex ministro degli esteri, Gabi Ashkenazi, ha detto vent’anni […]

Read More 20 anni dopo il ritiro incondizionato di Israele dal Libano: a che punto siamo? (1)

L’Iraq in bilico tra l’Iran e gli Stati Uniti

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’Iran e gli Stati Uniti sono in guerra dal 1979, l’anno della nascita della “Repubblica Islamica”. Questa guerra andrà avanti almeno fino a quando gli Stati Uniti continueranno a voler  sconfiggere l’Iran che, a sua volta, cerca il modo di costringerli ad andarsene dal Medio Oriente. A volte […]

Read More L’Iraq in bilico tra l’Iran e gli Stati Uniti

L’UNIFIL è al servizio di Israele così la deterrenza di Hezbollah continuerà

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Ogni anno, prima del rinnovo della missione UNIFIL (Forza di Interposizione in Libano delle Nazioni Unite), si sentono voci che arrivano da Israele e dall’amministrazione americana che chiedono di estendere il mandato e i compiti di questa forza multinazionale di pace allo scopo di tutelare gli interessi […]

Read More L’UNIFIL è al servizio di Israele così la deterrenza di Hezbollah continuerà

L’Iran è in Siria e ci resterà e la risposta di Damasco a Israele è solo posticipata

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Ultimamente Israele ha affermato che l’Iran sta ritirando le sue forze dalla Siria a causa dei continui attacchi aerei che Tel Aviv effettua dal Libano e anche violando lo spazio aereo iracheno. In più in Israele sembra siano convinti che l’Iran non possa accettare di essere sfidato […]

Read More L’Iran è in Siria e ci resterà e la risposta di Damasco a Israele è solo posticipata

Le grandi sfide che ha davanti a sé l’Iraq: Stati Uniti, Iran, ISIS e un governo “difficile da formare”

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Nel momento in cui il paese è guidato da un primo ministro provvisorio, Adel Abdel Mahdi, e mentre quello appena eletto, Mustafa al-Kadhemi (boicottato da molti gruppi politici potenti) sta cercando con non poche difficoltà di formare il suo gabinetto di governo, il gruppo terroristico dell’ISIS moltiplica […]

Read More Le grandi sfide che ha davanti a sé l’Iraq: Stati Uniti, Iran, ISIS e un governo “difficile da formare”

E adesso Hezbollah è diventato il “grande Satana”

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’attuale governo del Libano sta sfidando i leader politici con l’accusa di aver sostenuto il sistema corrotto, sia a livello politico che finanziario, che domina il paese da trent’anni. E questi politici danno la colpa a Hezbollah asserendo che è lui il responsabile di questa corruzione. Hezbollah […]

Read More E adesso Hezbollah è diventato il “grande Satana”

L’Iraq di fronte ad una grave minaccia USA: Cina, al-Hashd e Iran fuori, oppure….. 2/2

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: C.A.  Oggi in Iraq lo scontro in atto tra i gruppi politici ha raggiunto un livello critico e nessun paese riuscirebbe in una tale situazione a non esserne scosso. Gli Stati Uniti non devono certo fare grandi sforzi per seminare zizzania tra i partiti perché questi sono già […]

Read More L’Iraq di fronte ad una grave minaccia USA: Cina, al-Hashd e Iran fuori, oppure….. 2/2

L’Iraq di fronte ad una grave minaccia USA: Cina, al-Hashd e l’Iran fuori, oppure…. 1/2

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  L’Iraq non si è mai trovato a fare i conti con una frammentazione come quella attuale, frutto di una divisione mai vista prima tra i vari blocchi politici in un sistema parlamentare che dipende sostanzialmente dal consenso che raggiungono tra loro i gruppi parlamentari al governo. L’amministrazione […]

Read More L’Iraq di fronte ad una grave minaccia USA: Cina, al-Hashd e l’Iran fuori, oppure…. 1/2

Israele e Hezbollah: la conferma della politica della deterrenza

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Dal 2006, l’anno della guerra e della sconfitta di Israele, la leadership di Tel Aviv non ha mai smesso di cercare di cambiare le Regole d’Ingaggio (ROE) con Hezbollah nella speranza, mai abbandonata, di eliminare l’organizzazione che ha raggiunto ormai capacità militari equivalenti a quelle di uno […]

Read More Israele e Hezbollah: la conferma della politica della deterrenza

Gli Stati Uniti mettono taglie sulle teste dei leader di Hezbollah : ne risentirà l’organizzazione?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da C.A.  Il governo degli Stati Uniti offre premi in denaro a coloro che favoriranno l’arresto di un leader di Hezbollah o anche a chi fornirà informazioni sulle loro attività e movimenti,  informazioni che chiaramente permetteranno agli Stati Uniti di eliminarli. Le taglie vanno dai cinque ai dieci milioni di […]

Read More Gli Stati Uniti mettono taglie sulle teste dei leader di Hezbollah : ne risentirà l’organizzazione?

100 giorni dopo l’assassinio di Soleimani: Gli Stati Uniti hanno raggiunto i loro obiettivi? 2/2

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il presidente Donald Trump ha compiuto l’assassinio dell’iraniano IRGC-Quds Brigade Major General Qassem Soleimani su incoraggiamento del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu. Israele non aveva mai osato assassinare Soleimani, anche se l’ufficiale iraniano era sotto il radar in tutti i suoi movimenti avanti e indietro dall’Iran verso Beirut, Damasco, Baghdad, […]

Read More 100 giorni dopo l’assassinio di Soleimani: Gli Stati Uniti hanno raggiunto i loro obiettivi? 2/2

100 giorni dopo l’assassinio di Soleimani: Gli Stati Uniti hanno raggiunto i loro obiettivi? 1/2

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il 3 gennaio 2020 un drone statunitense ha assassinato il Maggiore Generale Qassem Soleimani, comandante del Corpo delle Guardie rivoluzionarie iraniane – Brigata Quds all’aeroporto di Baghdad. Soleimani era giunto in Iraq su richiesta del Primo Ministro Adil Abdel Mahdi, a seguito della mediazione in corso tra Iran e Arabia […]

Read More 100 giorni dopo l’assassinio di Soleimani: Gli Stati Uniti hanno raggiunto i loro obiettivi? 1/2