I dimostranti in Libano e in Iraq: Stati Uniti, Israele e Arabia Saudita stufi dell’Iran 4/4

Da Beirut, Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi  Quando il segretario di stato americano Mike Pompeo dice: “ gli iracheni e i libanesi rivogliono indietro il loro paese, stanno scoprendo che quello che il regime iraniano esporta più di qualunque altra cosa è la corruzione”, accusa in modo diretto i governi dei due […]

Read More I dimostranti in Libano e in Iraq: Stati Uniti, Israele e Arabia Saudita stufi dell’Iran 4/4
Advertisements

Un accordo segreto tra Stati Uniti e Iran sui rifornimenti di petrolio alla Siria

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi E’ stato stipulato un accordo segreto tra Stati Uniti e Iran, tramite terzi, per permettere alla superpetroliera Adrian Darya 1 ( precedentemente chiamata Grace1) di consegnare i suoi 2,1 milioni di barili di petrolio al governo siriano. Alcune petroliere più piccole per cinque giorni hanno scaricato […]

Read More Un accordo segreto tra Stati Uniti e Iran sui rifornimenti di petrolio alla Siria

Le insidie alla strategia della deterrenza israeliana : Hezbollah si prepara ad abbattere un drone.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Hezbollah si sta preparando ad abbattere un drone israeliano nei prossimi giorni lasciando ai politici israeliani e ai mezzi di informazione il tempo per criticare e aumentare i loro attacchi al primo ministro Benyamin Netanyahu accusato di aver minato la strategia della deterrenza, vitale per Israele, […]

Read More Le insidie alla strategia della deterrenza israeliana : Hezbollah si prepara ad abbattere un drone.

La strategia di risposta di Hezbollah e’ dovuta alla sfortuna di Netanyahu.

Di Elijah J. Magnier       @ejmalrai  Tradotto da: Alice Censi In Medio Oriente la “battaglia tra le guerre” avvenuta nell’ultima settimana di agosto tra Israele e Hezbollah e’ stata osservata da diverse e contraddittorie angolazioni. Molti avrebbero voluto vedere scorrere il sangue israeliano e quindi si auguravano la morte di numerosi soldati dell’IDF, altri invece hanno criticato […]

Read More La strategia di risposta di Hezbollah e’ dovuta alla sfortuna di Netanyahu.

Israele nasconde i suoi soldati e Hezbollah, senza sparare nemmeno un colpo, sta già vincendo.

Di Elijah J.Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi L’esercito israeliano ha nascosto molto bene i suoi soldati lungo il confine con il Libano. Hezbollah e’ riuscito così a sconfiggere l’IDF senza nemmeno sparare un colpo; l’ha obbligato a dileguarsi e a lasciare dei fantocci all’interno dei veicoli militari. Israele ha agito in questo modo per […]

Read More Israele nasconde i suoi soldati e Hezbollah, senza sparare nemmeno un colpo, sta già vincendo.

Hezbollah risponderà a Israele : quando? come? E a che prezzo?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi L’Intera “Asse della Resistenza” è stata informata dell’intenzione di Hezbollah di rispondere a Israele a breve e fonti all’interno della sua dirigenza l’hanno confermato. Gli uffici più importanti della sua leadership sono stati svuotati e i raduni di forze vengono evitati, è stato infatti dichiarato uno […]

Read More Hezbollah risponderà a Israele : quando? come? E a che prezzo?

Perché Netanyahu si azzarda a colpire il “cortile di casa” dell’Iran in Iraq, Siria e Libano : Israele accetta la sfida di Hezbollah.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai La scorsa settimana, in Iraq e in Libano, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha fatto saltare tutte le Regole d’Ingaggio (ROE) in vigore mostrando di essere pronto alla guerra e addirittura intenzionato a scatenarla. Per la prima volta dopo il 2006 i suoi droni hanno violato le vecchie regole d’ingaggio: […]

Read More Perché Netanyahu si azzarda a colpire il “cortile di casa” dell’Iran in Iraq, Siria e Libano : Israele accetta la sfida di Hezbollah.

Chi c’è dietro le esplosioni dei depositi di armi e munizioni in Iraq? L’Iran nel mirino.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Martedì scorso c’è stata un’esplosione in un deposito di munizioni usato dalle forze di sicurezza irachene che operano con le Forze di Mobilitazione Popolare (PMF); l’incidente è avvenuto non lontano dalla base aerea americana di Balad, nella provincia di Salahuddin, 64 km a nord di Baghdad. Più […]

Read More Chi c’è dietro le esplosioni dei depositi di armi e munizioni in Iraq? L’Iran nel mirino.

L’atteggiamento di sfida di al-Golani nei confronti della Turchia fa sì che il governo siriano riprenda il controllo di Khan Sheikhoun.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Nella prima settimana di questo mese l’ex comandante dell’ISIS e oggi capo di Hay’at Tahrir al-Sham ( prima denominata Jabhat al-Nusra) Abu Mohammad al-Golani, ha tenuto una conferenza stampa nella città occupata di Idlib, nel nord della Siria. In questa occasione dichiarava di non essere preoccupato per […]

Read More L’atteggiamento di sfida di al-Golani nei confronti della Turchia fa sì che il governo siriano riprenda il controllo di Khan Sheikhoun.

La pericolosa politica iraniana della deterrenza: scambio della petroliere e un altro ritiro parziale dall’accordo sul nucleare.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Nella partita aperta con l’Iran, il Regno Unito ha preso atto della sua prima sconfitta rilasciando la superpetroliera iraniana “Grace 1” catturata da un commando di 30 Royal Marines della Marina militare britannica (Royal Navy) nella prima settimana di luglio in seguito ad una richiesta degli […]

Read More La pericolosa politica iraniana della deterrenza: scambio della petroliere e un altro ritiro parziale dall’accordo sul nucleare.

Dal 2006 al 2019: dopo gli insuccessi in Siria, Iraq e Yemen, la guerra, per Israele, non è più un’opzione percorribile.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Durante la guerra dell’estate del 2006, Israele è riuscito a distruggere un gran numero di razzi e missili che Hezbollah aveva in dotazione. Una gran parte delle sue unità missilistiche veniva eliminata e, nei sobborghi della capitale libanese, Beirut, più di 250 edifici ( che ospitavano soprattutto […]

Read More Dal 2006 al 2019: dopo gli insuccessi in Siria, Iraq e Yemen, la guerra, per Israele, non è più un’opzione percorribile.

Perché il comandante della fregata britannica “HMS Montrose” ha evitato di far fuoco sull’IRGC? Chi in Iran ha dato l’ordine di catturare la “Stena Impero”?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Gli Stati Uniti hanno chiesto ufficialmente all’Europa, in particolare a Regno Unito, Francia, Germania e Italia di schierare una forza navale nello stretto di Hormuz allo scopo di proteggere le navi che vi transitano, una forza il cui comando e controllo potrebbe essere gestito dagli europei e non dagli Stati Uniti. […]

Read More Perché il comandante della fregata britannica “HMS Montrose” ha evitato di far fuoco sull’IRGC? Chi in Iran ha dato l’ordine di catturare la “Stena Impero”?

L’Iran flirta con la guerra senza provocarla e impone la sua Regola d’Ingaggio : “occhio per occhio”

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi L’Iran in questi mesi ha valutato attentamente le sue scelte politiche e i suoi obbiettivi militari nel Golfo e in ambito internazionale. Il suo parziale, graduale ritiro, tattico ma legale, dal Piano d’Azione Congiunto Globale (acronimo JCPOA) meglio conosciuto come accordo sul nucleare, segue un percorso […]

Read More L’Iran flirta con la guerra senza provocarla e impone la sua Regola d’Ingaggio : “occhio per occhio”

I tre comandamenti di Khamenei agli Iraniani : il Medio Oriente va incontro ad un “ pericolo enorme”.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il Medio Oriente rischia di trovarsi in una situazione di grandissimo pericolo a causa della “massima pressione” esercitata sull’Iran dal presidente Donald Trump che in maniera unilaterale, nonché illegale, si è ritirato, più di un anno fa, dal Piano d’Azione Congiunto Globale (acronimo JCPOA), comunemente noto come […]

Read More I tre comandamenti di Khamenei agli Iraniani : il Medio Oriente va incontro ad un “ pericolo enorme”.

Cos’è che dà all’Iran la forza per poter affrontare una superpotenza come gli Stati Uniti d’America?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Durante la guerra tra Iran e Iraq negli anni ’80, la Repubblica Islamica dell’Iran utilizzava lo slogan “ Karbala, Karbala, stiamo arrivando” a “ difendere i valori dell’Islam”. In Siria il grido di battaglia “ non permetteremo che Zeinab venga fatta prigioniera una seconda volta” faceva […]

Read More Cos’è che dà all’Iran la forza per poter affrontare una superpotenza come gli Stati Uniti d’America?

Il Regno Unito deve rilasciare la petroliera iraniana; una delegazione degli Emirati a Teheran.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Prima di incontrare il presidente Hassan Rouhani, Emmanuel Bonne, l’inviato speciale del presidente francese in Iran, prometteva di occuparsi della crisi tra Iran e Regno Unito relativa alla “Grace I”. L’Iran considerava la confisca da parte britannica della sua superpetroliera, con un carico di due milioni […]

Read More Il Regno Unito deve rilasciare la petroliera iraniana; una delegazione degli Emirati a Teheran.

L’ Europa avallerà il teppismo degli Stati Uniti o terra’ fede agli impegni presi con l’Iran?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Da quando la rivoluzione iraniana ha preso il potere nel 1979, il mondo si è schierato contro l’Iran perché è una “ Repubblica Islamica”, non disposta a riconoscere ma soprattutto a piegarsi al dominio americano sul Medio Oriente e sul mondo intero. Dico “il mondo” perché […]

Read More L’ Europa avallerà il teppismo degli Stati Uniti o terra’ fede agli impegni presi con l’Iran?

L’Iran dichiara guerra all’influenza segreta degli Stati Uniti in Iraq

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Quando i dirigenti degli Stati Uniti visitavano Baghdad e incontravano il primo ministro Adel Abdel Mahdi, gli chiedevano due cose: di troncare i commerci e gli scambi finanziari con l’Iran per strangolare l’economia iraniana e metterla in ginocchio e di neutralizzare i gruppi armati iracheni che […]

Read More L’Iran dichiara guerra all’influenza segreta degli Stati Uniti in Iraq

Iran e Unione Europea: procedimento di divorzio in corso

Di Elijah J. Magnier:@ejmalrai Tradotto da: Alice (Ali) Censi Come promesso, l’Iran sta parzialmente uscendo dal trattato sul nucleare (JCPOA). Questa può essere definita la “fase uno del ritiro” dato che si prevedono altre fasi nei prossimi mesi. Quello che sta avvenendo non è solo dovuto all’azione del presidente Donald Trump che ha stracciato l’accordo […]

Read More Iran e Unione Europea: procedimento di divorzio in corso

L’Iran, ingannato, non ha più fiducia nell’Europa e va verso un ritiro totale dall’ accordo sul nucleare.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Da più di 14 mesi l’Europa non offre soluzioni in grado di alleviare le opprimenti sanzioni imposte dagli Stati Uniti all’Iran non fornendo così alla “ Repubblica Islamica” nessun motivo valido per continuare ad attenersi al JCPOA ( accordo sul nucleare ). La Guida Suprema, Sayyed […]

Read More L’Iran, ingannato, non ha più fiducia nell’Europa e va verso un ritiro totale dall’ accordo sul nucleare.

Trump ipotizza una guerra veloce che non prevede un piano secondario, trascurando il possibile piano B dell’Iran

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi In uno dei suoi tanti tipici messaggi che lancia attraverso Twitter, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump recentemente ha voluto comunicare che il suo esercito e’ in grado di usare le sue capacità  di “ distruzione” in una eventuale guerra con l’Iran se fosse necessario. Inoltre […]

Read More Trump ipotizza una guerra veloce che non prevede un piano secondario, trascurando il possibile piano B dell’Iran

Come l’Iran prendeva la decisione di abbattere un drone americano ed evitava per un soffio la guerra, risparmiando un altro velivolo.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi  L’Iran riusciva, all’ultimo minuto, ad evitare una guerra potenzialmente catastrofica in Medio Oriente quando la sala operativa del comando centrale del suo esercito e dell’ IRGC ( Corpo delle Guardie della Rivoluzione Iraniana) ordinava di non abbattere un aereo da pattugliamento marittimo  P-8 ( in grado di […]

Read More Come l’Iran prendeva la decisione di abbattere un drone americano ed evitava per un soffio la guerra, risparmiando un altro velivolo.

L’Iran e Trump sull’orlo del precipizio

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi  L’Iran sta spingendo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sull’orlo del precipizio alzando il livello della tensione più che mai in Medio Oriente. Dopo il sabotaggio di quattro petroliere ad al-Fujairah, l’attacco all’oleodotto dell’Aramco il mese scorso e l’attacco della scorsa settimana a due petroliere […]

Read More L’Iran e Trump sull’orlo del precipizio

Una “piccola guerra” in atto nel Golfo : non si intravedono vie d’uscita nel breve periodo

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Ali Censi Gli attacchi avvenuti nel Golfo e nelle sue acque contro i porti, gli oleodotti e le petroliere, hanno assunto le proporzioni di una guerra in scala ridotta; una guerra di più grandi dimensioni avverrà soltanto se l’Iran o gli Stati Uniti faranno degli errori in futuro o […]

Read More Una “piccola guerra” in atto nel Golfo : non si intravedono vie d’uscita nel breve periodo

Trump si è offerto di sospendere le sanzioni durante le trattative con l’Iran, Khamenei ha rifiutato la proposta : si prevedono altri attacchi

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il primo ministro Shinzo Abe ha consegnato alla leadership iraniana un messaggio del presidente Donald Trump che conteneva un invito a sedersi al tavolo delle trattative; nel messaggio c’era questa frase: “ lui (Donald Trump) sarebbe pronto a sospendere tutte le sanzioni solo durante i negoziati “. Non […]

Read More Trump si è offerto di sospendere le sanzioni durante le trattative con l’Iran, Khamenei ha rifiutato la proposta : si prevedono altri attacchi