Russia, Stati Uniti d’America, Israele, Iran e Siria : una lotta continua per far scoppiare una guerra o per evitarla. 

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il sistema anti-aereo siriano, la sera di lunedì scorso, ha abbattuto per errore un aereo russo da ricognizione Ilyushin IL-20M 90924 che aveva a bordo quindici militari, esattamente il giorno dopo che un F-16 israeliano distruggeva un aereo militare da carico iraniano sulla pista dell’aeroporto di Damasco, […]

Read More Russia, Stati Uniti d’America, Israele, Iran e Siria : una lotta continua per far scoppiare una guerra o per evitarla. 

La liberazione di Idlib : la Turchia è d’intralcio mentre la Russia ci va piano.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi La Turchia sta continuando a mandare truppe, unità speciali e carri armati nella città di Idlib  e attorno ad essa con un obbiettivo specifico: ostacolare l’attacco contro la città pianificato dall’esercito siriano e i suoi alleati con l’appoggio della Russia. Ankara ha certamente a suo favore il […]

Read More La liberazione di Idlib : la Turchia è d’intralcio mentre la Russia ci va piano.

Haidar Abadi è caduto con i muri in fiamme del consolato iraniano a Bassora.

Di Elijah J. Magnier  :   @ejmalrai Il candidato a primo ministro preferito dagli Stati Uniti, Haidar Abadi, ha perso la sua ultima possibilità di assicurarsi un secondo mandato nel momento in cui le proteste nella città meridionale di Bassora hanno causato l’incendio del consolato iraniano . Mentre gli abitanti manifestavano per le loro sacrosante richieste […]

Read More Haidar Abadi è caduto con i muri in fiamme del consolato iraniano a Bassora.

Un campanello d’allarme per gli Stati Uniti a Baghdad : Haidar Abadi diventerà il Mohammad Morsi dell’Iraq? 

Baghdad, Basra (Bassora), di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il braccio di ferro tra gli USA e l’Iran si sta riversando pesantemente sull’Iraq , un paese fragile a cui, fino a oggi, non è stato ancora concesso di tirare il fiato dai tempi della sua occupazione nel 2003 : prima sono arrivati gli Stati Uniti a esercitare il […]

Read More Un campanello d’allarme per gli Stati Uniti a Baghdad : Haidar Abadi diventerà il Mohammad Morsi dell’Iraq? 

Gli Stati Uniti sono inconsapevoli dell’ascesa di un movimento di resistenza in seguito alle loro interferenze nelle elezioni irachene.

Baghdad ,  di Elijah J. Magnier:  @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Proprio nel momento in cui la politica interna americana e’ dominata da storie di interferenze straniere nelle sue elezioni , il governo degli Stati Uniti sembra ignorare che i suoi evidenti sforzi per controllare la politica dell’Iraq potrebbero incoraggiare un autentico movimento di resistenza […]

Read More Gli Stati Uniti sono inconsapevoli dell’ascesa di un movimento di resistenza in seguito alle loro interferenze nelle elezioni irachene.

La battaglia di Idlib inizierà mentre la task force russa si trova nel Mediterraneo?

Di Elijah J.Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice censi La Russia ha schierato nel Mediterraneo un gran numero di forze navali e aeree proprio di fronte alle coste siriane, sotto la direzione dell’ ammiraglio  Vladimir Korolev, comandante della Marina Russa . 25 navi da guerra e 30 velivoli sono impegnati in queste esercitazioni su larga scala:  aerei […]

Read More La battaglia di Idlib inizierà mentre la task force russa si trova nel Mediterraneo?

Faleh al-Fayyad è il candidato ufficiale anti-americano al ruolo di Primo Ministro in Iraq mentre gli Stati Uniti provano a sferrare un colpo basso all’Iran.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Faleh al-Fayyad,  membro del partito al-Da’wa, è il candidato ufficiale dello schieramento anti-americano in Iraq. Il Primo Ministro ad interim Haidar Abadi ha immediatamente reagito alla notizia licenziando Fayyad, un membro anziano di alto livello del partito che per molti anni è stato Consigliere per la Sicurezza […]

Read More Faleh al-Fayyad è il candidato ufficiale anti-americano al ruolo di Primo Ministro in Iraq mentre gli Stati Uniti provano a sferrare un colpo basso all’Iran.

Gli Stati Uniti non sono interessati a Idlib ma vogliono l’Iran al tavolo dei negoziati.

  Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il ministro israeliano dell’Intelligence Yisrael Katz non ha aspettato che si asciugasse l’inchiostro sull’accordo firmato dal ministro della difesa iraniano Amir Hatami con il suo omologo siriano Ali Ay’youb ( “per riorganizzare l’esercito siriano”) per dare l’annuncio che il suo paese attaccherà le forze iraniane che si trovano in Siria. […]

Read More Gli Stati Uniti non sono interessati a Idlib ma vogliono l’Iran al tavolo dei negoziati.

Dopo il tentativo fallito di cambiare il regime in Siria, Hezbollah è il prossimo bersaglio.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Dopo più di sette anni dall’inizio di una guerra che aveva come obbiettivo quello di cambiare il regime in Siria, il bersaglio, adesso, è diventato Hezbollah. Resta comunque l’interrogativo : dopo il fallimento della guerra del 2006, cosa possono fare i nemici di questa organizzazione per raggiungere […]

Read More Dopo il tentativo fallito di cambiare il regime in Siria, Hezbollah è il prossimo bersaglio.

Quale guerra per la Mesopotamia? L’Iraq deve scegliere tra l’Iran e gli Stati Uniti.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Nel prossimo mese, dopo Eid-alAdha ( 21 agosto) l’Iraq si troverà di fronte ad un dilemma. La Corte Federale ha confermato i risultati del riconteggio a mano delle elezioni parlamentari di maggio : non ci sono cambiamenti significativi rispetto ai risultati precedentemente annunciati. Dopo la festività ( […]

Read More Quale guerra per la Mesopotamia? L’Iraq deve scegliere tra l’Iran e gli Stati Uniti.

Israele sta preparando una guerra contro Hezbollah in Libano? La Russia espanderebbe la sua presenza nel sud del Libano?

Di Elijah J.Magnier: @ejmalrai La tensione tra Israele e Hezbollah, silenziosa, sta crescendo sul confine libanese, dove hanno luogo preparativi frenetici sotto l’occhio vigile di entrambi i contendenti. C’e’ un insolito stato di allerta ancora a stento visibile ad occhio nudo: Israele sta intensificando i  pattugliamenti sui confini e aumentando l’invio di ufficiali e soldati nelle […]

Read More Israele sta preparando una guerra contro Hezbollah in Libano? La Russia espanderebbe la sua presenza nel sud del Libano?

Haidar Abadi ha scelto di stare con gli Stati Uniti, sapendo di non poter ottenere un secondo mandato presidenziale….si è dato la zappa sui piedi!

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Non era difficile prevedere che la decisione del primo ministro Haidar Abadi fosse quella di attenersi alla decisione unilaterale americana di imporre le sanzioni all’Iran. Tuttavia finché la decisione non fosse stata ufficiale era possibile far finta che non sarebbe successo . Ma adesso lo stesso Abadi […]

Read More Haidar Abadi ha scelto di stare con gli Stati Uniti, sapendo di non poter ottenere un secondo mandato presidenziale….si è dato la zappa sui piedi!

L’Arabia Saudita  prende in giro il mondo grazie alla sua ricchezza …e a Trump.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi I leaders dell’Arabia Saudita ostentano la massima disinvoltura nel prendere in giro i valori occidentali in virtù del potere rappresentato dal loro denaro. Democrazia, diritti umani, libertà di parola, libertà di protesta, libertà di espressione e altre libertà sono considerate delle regole imposte dall’Occidente . Se si […]

Read More L’Arabia Saudita  prende in giro il mondo grazie alla sua ricchezza …e a Trump.

La Russia aumenta sempre di più il suo controllo del territorio siriano arrivando a interferire con Hezbollah sui confini.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Le forze della polizia militare russa hanno installato otto postazioni statiche lungo la linea del disimpegno del 1974 e segnalato una loro forte presenza, insieme agli osservatori dell’UNDOF, (Forza di disimpegno degli osservatori delle Nazioni Unite)su questa linea del cessate il fuoco che si estende  lungo le […]

Read More La Russia aumenta sempre di più il suo controllo del territorio siriano arrivando a interferire con Hezbollah sui confini.

Riuscirà l’Oman ad appoggiare una scala all’albero iraniano sul quale Trump si è arrampicato?

Di Elijah J. Magnier : @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi L’amministrazione americana ha creduto, erroneamente, di poter trattare con l’Iran come con la Corea del Nord, usando il bastone e la carota. La diplomazia intimidatoria non ha mai funzionato con la “ Repubblica Islamica” dal 1979, quando l’Imam Khomeini prese il potere in seguito alla caduta […]

Read More Riuscirà l’Oman ad appoggiare una scala all’albero iraniano sul quale Trump si è arrampicato?

Perché gli Stati Uniti lasceranno presto la Siria? I curdi stanno aprendo gli occhi.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi L’esercito siriano sta terminando la sua battaglia in quel 2% di territorio della provincia di Quneitra che è ancora controllato dallo Stato Islamico (ISIS). Decine di migliaia di combattenti dell’esercito siriano e delle forze che gli sono alleate saranno quindi sollevati dall’obbligo di combattere nel sud del […]

Read More Perché gli Stati Uniti lasceranno presto la Siria? I curdi stanno aprendo gli occhi.

L’attacco dell’ISIS a Suweida è un messaggio ai suoi affiliati a Quneitra ma anche alla Russia e a Damasco.

Damasco, Daraa, Suweida,  di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi In uno dei suoi massacri più cruenti dopo quello di Speicher (Iraq), più di 150 militanti dell’ISIS hanno attaccato la provincia e la città di Suweida uccidendo oltre 220 agricoltori (uomini,donne,bambini) e membri dell’esercito siriano e delle locali Forze di Difesa Nazionale (NDF). Ma […]

Read More L’attacco dell’ISIS a Suweida è un messaggio ai suoi affiliati a Quneitra ma anche alla Russia e a Damasco.

Assad: “Israele ha esaurito la nostra pazienza e l’Iran starà in Siria fino a quando ce ne sarà bisogno”. Ma Putin ha distolto Netanyahu dalle sue “idee inopportune” nei confronti di Siria e Iran?

Di Elijah J. Magnier : @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il presidente siriano Bashar al-Assad ha comunicato alla dirigenza russa che “ Israele ha esaurito la nostra pazienza”…” gli aerei israeliani saranno un bersaglio legittimo per i nostri sistemi di difesa se Tel Aviv non sospende le sue provocazioni e smette di colpire le nostre postazioni […]

Read More Assad: “Israele ha esaurito la nostra pazienza e l’Iran starà in Siria fino a quando ce ne sarà bisogno”. Ma Putin ha distolto Netanyahu dalle sue “idee inopportune” nei confronti di Siria e Iran?

L’ultima battaglia nel sud della Siria : eliminare l’ISIS e poi avanzare, alla volta di  Idlib.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il sud della Siria si sta arrendendo alle forze dell’esercito siriano : sono stati raggiunti degli accordi tra il governo siriano e i militanti, inclusi i jihadisti appartenenti a Jabhat al-Nusra ( cioè Hayat Tahrir al-Sham). L’accordo più importante, stipulato con la supervisione delle forze russe, permette […]

Read More L’ultima battaglia nel sud della Siria : eliminare l’ISIS e poi avanzare, alla volta di  Idlib.

Le forze americane ad al-Tanf sono circondate da entrambi i lati ( siriano e iracheno):Tehran sfida Washington in Iraq, Abadi non è più il candidato preferito da tutti.

Baghdad,  di Elijah J. Magnier: @ejmalrai La fine dell’occupazione da parte dello Stato Islamico ( ISIS) di un terzo dell’Iraq e il ritorno dell’intero territorio sotto il controllo delle forze governative, non sta assicurando la pace e la stabilità alla Mesopotamia. La gente è scesa nelle strade in molte province del sud per protestare contro la […]

Read More Le forze americane ad al-Tanf sono circondate da entrambi i lati ( siriano e iracheno):Tehran sfida Washington in Iraq, Abadi non è più il candidato preferito da tutti.

IL messaggio degli Stati Uniti ad Assad : “ Ce ne andremo da al-Tanf e dal nord se l’Iran si ritira dalla Siria”.

Daraa    Di Elijah J. Magnier – @ejmalrai Traduzione: Alice Censi Uno dei più importanti responsabili delle decisioni in Siria ha riferito che“ gli Stati Uniti hanno mandato un messaggio – che esprime i desideri della dirigenza americana – al presidente siriano Bashar al-Assad. Dietro a questi desideri c’e’ un obbiettivo  israeliano compatibile con quello di Donald Trump […]

Read More IL messaggio degli Stati Uniti ad Assad : “ Ce ne andremo da al-Tanf e dal nord se l’Iran si ritira dalla Siria”.

Le forze americane lasciano al Tanf e la Siria…..la Russia resta nel Levante.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi  Consiglieri russi in visita nella capitale Damasco si dicono convinti che le forze americane se ne andranno da al-Tanf puntando  anche ad un ritiro completo dal nord della Siria (Hasaka e Deir Ezzour) nei prossimi sei mesi. Secondo i responsabili delle decisioni che hanno come base la […]

Read More Le forze americane lasciano al Tanf e la Siria…..la Russia resta nel Levante.