L’ “Accordo del Secolo” (2) : gli Stati Uniti vorrebbero negoziare con l’Iran e allontanarsi dalla Palestina.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Israele sta cercando di intrufolarsi nell’ “Accordo del Secolo”, attraverso l’amministrazione degli Stati Uniti, per permettere al primo ministro Benjamin Netanyahu di occupare ufficialmente la zona C della Cisgiordania (zona attualmente sotto il controllo israeliano). Questa azione andrebbe a violare gli accordi di Oslo firmati nel […]

Read More L’ “Accordo del Secolo” (2) : gli Stati Uniti vorrebbero negoziare con l’Iran e allontanarsi dalla Palestina.
Advertisements

L’ “Accordo del Secolo” non passera’: le divisioni interne palestinesi favoriscono Israele. 1/3

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Da più di un anno l’ “Accordo del Secolo” israeliano, relativo alla Palestina, è stato avallato dall’amministrazione degli Stati Uniti e oggi,  la vasta eco destata da questo progetto, sta raggiungendo tutti gli angoli del mondo. Il duo formato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump e […]

Read More L’ “Accordo del Secolo” non passera’: le divisioni interne palestinesi favoriscono Israele. 1/3

Gli alleati dell’Iran in Medio Oriente: pronti a intervenire se Stati Uniti e Israele vogliono la guerra.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Dopo che Trump ha designato il Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC) come organizzazione terroristica, l’ Iran ha reagito, alcune ore dopo, definendo il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) un sostenitore del terrorismo. Così adesso due entità militari governative sono state designate come sostenitrici […]

Read More Gli alleati dell’Iran in Medio Oriente: pronti a intervenire se Stati Uniti e Israele vogliono la guerra.

Dopo le minacce al presidente del parlamento Nabih Berri, verrà chiesto agli Stati Uniti di andarsene definitivamente dal Libano?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il quotidiano degli Emirati “ The National” – citando fonti a conoscenza  dei piani degli Stati Uniti – riferisce che Washington sta valutando la possibilità di imporre sanzioni al presidente sciita del parlamento libanese Nabih Berri e ad un certo numero di suoi finanziatori. Fonti molto ben informate […]

Read More Dopo le minacce al presidente del parlamento Nabih Berri, verrà chiesto agli Stati Uniti di andarsene definitivamente dal Libano?

La Siria non libererà il Golan occupato nei decenni a venire

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Lo stato siriano non sarà in grado, negli anni a venire, di liberare il Golan occupato. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha regalato questo territorio al primo ministro Benyamin Netanyahu il mese scorso. Questa mossa simboleggia l’appoggio dato da Trump alla campagna elettorale di […]

Read More La Siria non libererà il Golan occupato nei decenni a venire

Il Libano decide di affrontare Israele e gli Stati Uniti a Sheeba, Kfarshouba e in Siria

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il giudice libanese Ahmad Mezher ha ordinato un’indagine sui territori libanesi occupati, cioè le fattorie di Shebaa, Kfarshouba, Huneen, Ideise e Bleeda. Questi villaggi confinano con Hasbaiya, Rashaya al-Fukhar e Kiyam e sono sotto occupazione israeliana dal 1981, esattamente come le alture del Golan siriane lo […]

Read More Il Libano decide di affrontare Israele e gli Stati Uniti a Sheeba, Kfarshouba e in Siria

Sayyed Nasrallah risponderà all’ “arroganza” di Pompeo e al “regalo” di Trump a Netanyahu

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi La visita del segretario di stato americano Mike Pompeo è stata percepita molto negativamente dai sostenitori di Hezbollah, soprattutto dalle comunità sciite e cristiane e accolta con entusiasmo dai suoi oppositori politici in Libano. Alla fine della visita al ministro degli esteri, Hezbollah era stato citato 22 […]

Read More Sayyed Nasrallah risponderà all’ “arroganza” di Pompeo e al “regalo” di Trump a Netanyahu

Le alture del Golan occupate vengono concesse a Israele ma l’indignazione è solo a parole, nient’altro

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che è arrivato il momento di riconoscere le alture del Golan siriane come territorio israeliano. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ,sotto attacco in Israele in quanto accusato di corruzione e frode, ha accolto con evidente entusiasmo […]

Read More Le alture del Golan occupate vengono concesse a Israele ma l’indignazione è solo a parole, nient’altro

L’incompetenza dei politici americani riapre i confini tra Iraq e Siria e la strada che dall’Iran porta a Beirut.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi “Un dinosauro con il cervello di un uccello”. Così l’ex presidente dell’Iran definiva gli Stati Uniti d’America alludendo alla loro grande potenza militare accompagnata però dalla mancanza di intelligenza strategica in politica estera. Infatti l’incontro avvenuto a Damasco questa settimana, incontro peraltro insolito, tra i vertici […]

Read More L’incompetenza dei politici americani riapre i confini tra Iraq e Siria e la strada che dall’Iran porta a Beirut.

L’Europa dovrebbe assumere un ruolo di mediatore nella controversia marittima fra Libano e Israele

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Il Libano si prepara a ricevere il segretario di stato americano Mike Pompeo senza entusiasmo. Si prevede che questa visita non avrà un esito positivo per il paese. A questa conclusione sono arrivati molti dirigenti libanesi dopo che nelle precedenti visite, David Hill, assistente del segretario di stato, e David […]

Read More L’Europa dovrebbe assumere un ruolo di mediatore nella controversia marittima fra Libano e Israele

Gli Stati Uniti spingono il Libano nelle braccia dell’Iran e della Russia: le sanzioni colpiscono l’economia locale

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi  Il Libano attende la visita del segretario di stato americano Mike Pompeo, visita che avverrà questa settimana in un momento in cui il quadro politico-economico del paese è stato ridefinito e il Libano attraversa una gravissima crisi economica, la peggiore nella sua storia recente.  I motivi […]

Read More Gli Stati Uniti spingono il Libano nelle braccia dell’Iran e della Russia: le sanzioni colpiscono l’economia locale

L’ Iran ruba la scena agli Stati Uniti in Iraq

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi E’in corso, in Iraq, una visita di tre giorni del presidente iraniano Hassan Rouhani che guida  una numerosa delegazione di politici e uomini d’affari allo scopo di intensificare le relazioni tra i due paesi. Rouhani ha incontrato il presidente dell’ Iraq, il primo ministro e lo Speaker […]

Read More L’ Iran ruba la scena agli Stati Uniti in Iraq

La Siria prepara i suoi missili per la battaglia con Israele.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi La Siria e i suoi alleati stanno preparando i loro missili per affrontare una battaglia che potrebbe avere luogo se Israele deciderà di aprire il fuoco contro importanti postazioni militari controllate dall’esercito siriano.  Fonti ben informate dicono che “ tutto dipende dalla piega che prenderanno le […]

Read More La Siria prepara i suoi missili per la battaglia con Israele.

Il Regno Unito è pronto ad aggiungere l’Iran alla lista dei terroristi? Il cerchio si stringe attorno alla comunità che sostiene Hezbollah.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto Da: Alice Censi. Il governo del Regno Unito ha messo nella lista delle organizzazioni terroristiche l’ala politica, oltre a quella militare, del movimento libanese Hezbollah in seguito ad un provvedimento avviato dal Segretario di Stato per gli affari interni Sajid Javid  approvato dal parlamento. Hezbollah o “Partito di Dio” è […]

Read More Il Regno Unito è pronto ad aggiungere l’Iran alla lista dei terroristi? Il cerchio si stringe attorno alla comunità che sostiene Hezbollah.

Zarif ritorna alla politica e Soleimani alle sue cartine.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi E’ abbastanza normale che il ministro degli esteri iraniano Jawad Zarif non sia l’unico a prendere le decisioni di politica estera perché la Repubblica Islamica è come se fosse continuamente in guerra con i paesi mediorientali che la circondano e con l’ Occidente.  La decisione del […]

Read More Zarif ritorna alla politica e Soleimani alle sue cartine.

Ridisegnare il Medio Oriente: perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (3).

Iraq: il progetto per dividerlo in Sunnistan,  Sciistan e  Kurdistan non è ancora stato abbandonato.  Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Nel 2003, quando gli Stati Uniti annunciarono che avrebbero occupato l’Iraq, i giornalisti arrivavano nel paese al seguito delle forze d’occupazione, sui loro voli o attraverso il Kuwait. Non mi era concesso questo […]

Read More Ridisegnare il Medio Oriente: perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (3).

Netanyahu può rischiare una “battaglia di missili” con la Siria?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Quello del 27 febbraio è stato l’undicesimo ma anche il più importante incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. L’ospite israeliano è stato informato dal padrone di casa, senza possibilità di fraintendimenti, di come Mosca non abbia  il potere né  di […]

Read More Netanyahu può rischiare una “battaglia di missili” con la Siria?

Abu Bakr al-Baghdadi si nasconde a Baghuz? E adesso l’ISIS dove andrà?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice censi Il presidente Donald Trump non potrà dichiarare di aver sconfitto l’ISIS nei prossimi giorni perchè ci sono ancora tra i 1.000 e i 1.500 militanti nonché emiri a Baghuz, una città vicina al fiume Eufrate. E’ chiaro che questi militanti non sono ancora propensi alla resa […]

Read More Abu Bakr al-Baghdadi si nasconde a Baghuz? E adesso l’ISIS dove andrà?

Le truppe americane rimarranno in Siria: Le trattative con i curdi saranno difficili e intanto la Siria prepara l’offensiva a Idlib.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Washington ha dichiarato che non ritirerà completamente le sue truppe dalla Siria ma lascerà 400 uomini come forze di pace che automaticamente diventeranno una forza d’occupazione ufficiale poiché anche l’ultima roccaforte dell’ISIS è ad un passo dall’ essere liberata. Questa nuova situazione non offre più alcun […]

Read More Le truppe americane rimarranno in Siria: Le trattative con i curdi saranno difficili e intanto la Siria prepara l’offensiva a Idlib.

L’Europa paga lo scotto della decisione americana : dove andranno gli europei dell’ISIS?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Su Twitter, il posto prescelto dal presidente degli Stati Uniti per svelare la sua politica estera e le decisioni di stato, Donald Trump ha chiesto a “ Gran Bretagna, Francia, Germania e altri paesi alleati europei di riprendersi gli oltre 800 militanti dell’ISIS catturati in Siria” […]

Read More L’Europa paga lo scotto della decisione americana : dove andranno gli europei dell’ISIS?

Netanyahu insiste tentando di coinvolgere Israele in un conflitto: qual è la posizione di Mosca?

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Il presidente russo Vladimir Putin incontrerà il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a Mosca per “ verificare la posizione della Russia e dei suoi alleati in Siria e la loro intenzione di affrontare una guerra nel caso Israele bombardasse obbiettivi siriani e iraniani nel Levante”. Netanyahu […]

Read More Netanyahu insiste tentando di coinvolgere Israele in un conflitto: qual è la posizione di Mosca?

Ridisegnare il Medio Oriente: perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (2)

Siria: il progetto di trasformarla in una giungla ha fatto nascere invece un forte movimento di Resistenza.  Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Gli interventi stranieri hanno messo in condizione di povertà una grossa fetta di popolazione mediorientale, ma allo stesso tempo l’hanno resa più determinata a combattere, rifiutandola, la dominazione globale […]

Read More Ridisegnare il Medio Oriente: perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (2)

Ridisegnare il Medio Oriente : perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (1)

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Qualunque intervento straniero, sempre, è riuscito a far sì che il Medio Oriente si riconfigurasse diversamente da quello che era il loro intento. Le dure reazioni a questi interventi hanno creato  esattamente l’opposto di quello a cui ambivano. Esaminando la storia recente, (gli ultimi 40 anni, dopo […]

Read More Ridisegnare il Medio Oriente : perché l’Occidente dovrebbe smettere di intervenire (1)

Cosa stanno preparando la Russia e la Turchia per la Siria? Divergenze a Sochi.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi Non si prevede che nell’incontro del 14 febbraio a Sochi tra i  presidenti della Russia, della Turchia e dell’Iran verrà trovata una soluzione che trovi tutti d’accordo sul problema di queste due zone in Siria : il nordest ( da Manbij a Qamishli/al-Hasaka) attualmente occupato dalle forze […]

Read More Cosa stanno preparando la Russia e la Turchia per la Siria? Divergenze a Sochi.

L’Iran agli iracheni: non attaccate le truppe americane a meno che non rifiutino di ritirarsi dopo la decisione del parlamento.

Di Elijah J. Magnier: @ejmalrai Tradotto da: Alice Censi La dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump riguardante la sua intenzione a rimanere in Iraq per “ tenere d’occhio l’Iran, perché è un vero problema” ha scatenato una bufera  in Mesopotamia tra i politici e i gruppi locali,  determinati, a questo punto, a metter fine alla […]

Read More L’Iran agli iracheni: non attaccate le truppe americane a meno che non rifiutino di ritirarsi dopo la decisione del parlamento.